REsilienceLAB

Resiliencelab in azione / progetti

Una rete proattiva e multidisciplinare che mira a sostenere l'attuazione di principi e strategie di resilienza, sostenibilità e adattamento nelle politiche e nelle azioni locali e regionali.

Osservatorio Pratiche di Resilienza

2003-2019

L’Osservatorio Pratiche di Resilienza assume come obiettivo strategico il capacity building, nei termini di un percorso di accrescimento del patrimonio di conoscenze tecnico-scientifiche per i soggetti che animano l’Osservatorio è per tutti i soggetti territoriali, le istituzioni e le comunità coinvolte in un progetto di transizione di lungo periodo verso una società più forte, consapevole ed adattiva.

Erasmus+ CARE Empowering climate resilience

2016-2018

Concentrandosi sulla resilienza urbana, CARE affronta uno dei temi più urgenti nell’UE e in  America Latina, ovvero la gestione del rischio climatico, che mai è trattata con un approccio olistico. CARE mira a sfidare tali questioni promuovendo le competenze interdisciplinari del personale degli istituti di istruzione superiore e degli studenti, sviluppando approcci educativi innovativi alla pianificazione. Inoltre, si propone di portare la sfida nel cuore dei comuni urbani formando direttamente e indirettamente professionisti e funzionari per plasmare politiche di resilienza. Per raggiungere questi obiettivi, CARE propone un’alternanza di attività di desk e workshop finalizzati alla produzione collettiva, sviluppo, condivisione, sperimentazione e diffusione di Educational Resources (OERs), basati sull’uso di mappe concettuali collaborative. Il progetto opera per trasferire concettuali della resilienza in capacità operative nelle amministrazioni locali, nella società civile e nelle comunità professionali. ResilienceLAB è partner di progetto e ha partecipato il 25 e 26 settembre 2018 alla conferenza finale del progetto CARE, presso l’Università Pontificia di Santiago del Cile.

 

Manifesto per il Po

2017-2020

ResilienceLAB è promotore del progetto Manifesto per il Po, sottoscritto a Milano il 29 maggio 2017 da un insieme di organizzazioni nazionali, regionali, locali. Si è così costituito il nucleo di una Rete per il Po con l’obiettivo  di ridare una prospettiva strategica unitaria al fiume e ai territori associati anche attraverso la condivisione di informazioni e conoscenze.

ResilienceLAB ha proposto nel 2020  l’iniziativa “Un PO di SCIENZA” che mette al centro la conoscenza come driver per il riconoscimento del valore del Po e substrato per una condivisione nell’individuazione di previsioni e obiettivi, per l’attuazione del Piano strategico del Po e per orientare gli strumenti locali di governo del territorio.

slum_livestudiointl-hGYEFexz1e0-unsplash

PolimiPorRocinha

2016-2017

Prestazioni ambientali e inclusione sociale: un progetto per la Rocinha Favela di Rio de Janeirobasato sulla metodologia IMM”. Il progetto di ricerca vincitore del programma Polisocial Award 2015-2016. REsilienceLAB è stato responsabile di due questioni cruciali: il “cibo” e gli asset tematici della Governance. Il progetto è coordinato dal dipartimento ABC del Politecnico di Milano.



Supporto a progetti e iniziative di resilienza

ResilienceLAB ha supportato, aderendo come Osservatore e/o partecipando alle varie iniziative ai seguenti progetti:

  • Verdure D.O.Q. – Disabilità al lavoro negli Orti condivisi di Quarto Oggiaro (AmbienteAcqua onlus)
  • Resilienza e adattamento di Agenda21 est Ticino
  • Progetto Comunità Resilienti “ChiuroPermeAbile La comunità riscopre tracce e capacità di adattamento all’acqua” 
  • Progetto Comunità Resilienti “Cerchio d’Acqua Comunità resilienti per la riscoperta degli arginelli fluviali di Sabbioneta”